IMU – TASI – TARI 2017 – ADDIZIONALE IRPEF 2017

No image

IUC 2017

componente IMU

componente TASI

componente TARI

 

ADDIZIONALE IRPEF 2017

Vedi allegate delibere del Consiglio Comunale

CC-2016-00043

CC-2016-00044

CC-2016-00045

CC-2016-00046

IMU 2017 – IMPOSTA MUNICIPALE UNICA

Scadenza acconto 16 GIUGNO  scadenza saldo 16/12

ALIQUOTA ORDINARIA 8 PER MILLE

Abitazione principale

esclusione dal pagamento dell’imposta dell’abitazione principale (salvo le abitazioni di lusso accatastate nelle categoria A/1, A/8 e A/9) e le relative pertinenze nei limiti stabiliti dalla Legge.

Per tali abitazioni di lusso accatastate nelle categorie A/1, A8 e A/9, non opera l’esclusione dall’imposta e pertanto sono assoggettate all’aliquota del 4,00  per mille con detrazione di € 200,00.

Sono inoltre escluse dal pagamento:

le abitazioni assegnate ai soci di cooperative edilizie a proprietà indivisa;

le abitazioni di proprietà del personale del comparto sicurezza (Polizia, Forza armate…) che non siano adibite ad abitazione principale per ragioni di servizio a condizione che non risultino locate;

la casa coniugale assegnata al coniuge a seguito di provvedimento di separazione legale, divorzio annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio

Agevolazioni:

il comma 10 della legge di stabilità 2016 introduce la riduzione del 50% della base imponibile IMU per le unità immobiliari concesse in comodato d’uso a parenti in linea retta entro il primo grado che le utilizzino come propria abitazione di residenza, sulla base dei seguenti requisiti:

  • il comodante deve risiedere nello stesso Comune;
  • il comodante non deve possedere altri immobili in Italia ad eccezione della propria abitazione di residenza(nello stesso Comune)
  • il comodato deve essere registrato

Immobili mercato

L’articolo 2 del decreto legge 102/2013 esenta dal pagamento, a decorrere dal 1° luglio 2013, l’IMU dovuta per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati.

L’esenzione si applica ai fabbricati di nuova costruzione di qualsiasi categoria catastale, e quindi ad abitazioni, negozi, uffici e capannoni, mentre nessuna agevolazione è prevista per l’area fabbricabile sulla quale è in corso l’intervento edilizio.

Si deve trattare comunque di fabbricati destinati alla vendita e quindi iscritti nelle rimanenze finali. L’esenzione opera per i fabbricati posseduti da imprese costruttrici, ovvero quelle titolari del titolo abilitativo alla costruzione, rimanendo, pertanto escluse le immobiliari che gestiscono o compravendono i fabbricati.

Il diritto all’esenzione è subordinato alla presentazione della dichiarazione IMU entro il 30 giugno dell’anno successivo. L’articolo 2, comma 5-bis del decreto legge 102/2013 prevede espressamente che la dichiarazione deve essere presentata «a pena di decadenza», pertanto questa assume valore costitutivo.

Terreni agricoli

L’aliquota è  prevista per i terreni agricoli  nella misura del  8  per mille

Sono esclusi  dal pagamento imu sui terreni gli imprenditori agricoli (IAP) a titolo principale  e i Coltivatori agricoli a titolo principale

Aree edificabili

L’aliquota è  prevista per le aree edificabili  nella misura del  8  per mille

I valori minimi di riferimento sono determinati con deliberazione Giunta Comunale n. 40 del 12/04/2016

 

 

 

 

 

TASI  2017  –  TRIBUTO SUI SERVIZI INDIVISIBILI

PRESUPPOSTI

ha come presupposto impositivo il possesso o la detenzione a qualsiasi titolo di fabbricati, ( esclusa l’abitazione principale come definita ai fini IMU)  e di aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli;

è dovuta da chiunque possieda o detenga le unità immobiliari  con vincolo di solidarietà tra i possessori da un lato e gli utilizzatori dall’altro. Nel caso in cui l’unità immobiliare sia occupata da soggetto diverso dal possessore, il comune, nell’ambito del regolamento, ha stabilito:

la percentuale di tributo dovuta dall’utilizzatore nel 10% ,   (è esclusa dal pagamento l’abitazione principale (residenza) del conduttore)

La restante parte, vale a dire il 90%  è dovuta dal possessore;

 

SCADENZE

 

La scadenza della prima rata TASI 2016 è confermata per il prossimo 16 giugno

La scadenza della seconda rata  è fissata nel 16 dicembre

 

ALIQUOTE DA UTILIZZARE PER IL PAGAMENTO

 

Fattispecie Aliquota
Abitazione principale e relative pertinenze (solo categorie A/1, A/8 e A/9)

 

1,00 per mille
Abitazione principale e relative pertinenze (escluse categorie A/1, A/8 e A/9)

 

NON DOVUTA
Fabbricati rurali strumentali

 

1,00 per mille
Altri immobili

 

1,00 per mille

 

   

 

TA.RI.  2017  TASSA RIFIUTI

IL COMUNE PROVEDERA’ AD INVIARE DIRETTAMENENTE AGLI UTENTI  L’AVVISO DI PAGAMENTO

SCADENZE :

I^ RATA   16/09/2017

II^ RATA  16/12/2017